top of page

Caritas di Molfetta in visita a Bologna sui passi di don Tonino Bello


Cosa unisce la Chiesa di Bologna a quella di Molfetta – Ruvo – Giovinazzo -Terlizzi? Siamo

molto grati agli amici di quelle terre per avercelo fatto scoprire: don Tonino Bello. Questo

uomo, sacerdote e Vescovo ha vissuto a Bologna dal 1953 al 1959, compiendo la sua

formazione sacerdotale nel seminario dell’Onarmo (Opera Nazionale Assistenza Religiosa e

Morale Operai).

Il 6 e 7 ottobre ci ha fatto rivivere questo periodo il prof. Carlo Sancini, brillante novantenne

che è stato prima compagno di studi di don Tonino e poi suo amico, con i suoi racconti davanti a noi della Caritas di Bologna e a una delegazione della Caritas di Molfetta – Ruvo – Giovinazzo –Terlizzi guidata dal direttore don Cesare Pisani.

Don Cesare e i suoi collaboratori, giovani quando don Tonino era Vescovo a Molfetta, hanno dialogato con i giovani bolognesi di oggi impegnati in Caritas e in Azione Cattolica.

Quest’anno ricorre il 30° anniversario della morte di don Tonino Bello, anzi della sua nascita

al cielo; gli amici della Caritas di Molfetta ci hanno proposto di celebrare insieme questa

ricorrenza. Ne è nata l’idea di un gemellaggio tra diocesi nel ricordo di don Tonino che ha

coinvolto Caritas e Azione Cattolica, con i giovani - che nel cuore del Vescovo di Molfetta

hanno sempre avuto un posto unico - come destinatari speciali.

 




35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page