PUOI VOLARE

Aggiornato il: 9 lug 2019


Dopo una sonora sbronza, Dumbo e il topo Timoteo si risvegliano sopra il ramo di un albero. Come è possibile si chiede l’amico topo, guardando un esterrefatto elefantino ammutolito. Anche i corvi che ronzano attorno non hanno mai visto nulla del genere, un elefante che se ne sta appollaiato su un ramo di un albero. Ed ecco che Timoteo si illumina: tu hai volato! Ne ho vedute tante da raccontar, canticchiano i corvi in coro, ma mai gli elefanti volar! Eppure Timoteo ci crede, è convinto che Dumbo, grazie alle sue grandi orecchie, abbia volato e possa farlo ancora. Lo convince, ci provano e riprovano ma, la paura giustificata del piccolo pachiderma, lo fa sempre cadere rovinosamente al suolo. Ed ecco il colpo di genio. Timoteo stacca una piuma dalla coda di un corvo e la presenta a Dumbo. Ecco la piuma magica, con questa tu puoi volare! Il risultato di questo convincimento è sensazionale, l’elefante vola, volteggia, va in picchiata. È pronto per sorprendere tutto il circo l’indomani. La piattaforma è altissima e tutto il pubblico attende che l’elefantino si butti per finire dentro una vasca d’acqua. Ma Timoteo lo invita a lanciarsi e a sorprendere tutti con un volo in picchiata e una cabrata attorno alle pareti del tendone del circo. Ma proprio mentre i due sono in picchiata verso il successo, ecco che la piuma magica sfugge alla presa della proboscide di Dumbo. Precipitano rovinosamente, perché senza la piuma magica non si può volare. Non è vero, non è vero, tu sai volare! Tu puoi volare fidati della mia parola!!... gli ripete l’amico topolino. Così Dumbo si convince e da una picchiata che sembrava rovinosa, spicca il volo del successo, del delirio e dell’ovazione di quello e di tutti i circhi del mondo. La nostra religiosità a volte assomiglia alla piuma magica di Dumbo e il devozionalismo sembra quasi un oggetto magico solo grazie al quale possiamo volare. La fede invece è innanzi tutto ascolto della Parola e fiducia nel Signore. Il topolino Timoteo parla a Dumbo, la sua parola arriva al cuore e alla mente del nostro elefantino e solo attraverso l’ascolto della parola egli può spiccare il suo volo meraviglioso. Dumbo sa volare, lo sa giù fare, credeva di poterlo fare solo grazie alla piuma magica. Ma la parola di Timoteo lo convince e lo converte: tu puoi volare! Tante volte accade che pur ascoltando la Parola, andiamo in cerca di piume magiche, come la pozione del druido di Asterix, convinti che solo con quella e grazie a quella possiamo farcela. Gesù non offre mai alle persone che incontra piume magiche o pozioni miracolose, offre sempre la sua Parola: Va e non peccare più, va e anche tu fa lo stesso, ti sono perdonati i tuoi peccati perché hai molto amato, vieni e seguimi, continua ad avere fede…La Parola ci salva e ci converte. Ci dice: puoi volare! Sei capace di amare, di essere buono, di credere anche nei momenti più bui. Sai volare! Sai consolare gli afflitti, sai riconoscere il peccato, sai scegliere il bene, sai sperare. Il Signore ci faccia vivere l’esperienza della sua Parola, e non delle piume magiche che a volte ci seducono rendendoci schiavi dell’idea che solo con quelle possiamo volare.
0 visualizzazioni