TERREMOTO IN ALBANIA: aggiornamento 1.


Per tutti coloro che hanno a cuore la situazione di questa popolazione così duramente colpita, aggiorneremo le notizie tenendoci in contatto con Caritas Italiana.


La risposta di Caritas Albania

In questa seconda giornata, due team di volontari di Caritas Albania sono rimasti presenti nei due campi di Thumane e Durazzo. A supporto dei volontari dei team di Caritas Albania si sono affiancati, i direttori, gli operatori ed i volontari delle Caritas Diocesane di Tirana Durazzo, del Sud e della Diocesi di Sapa. Un terzo team sta aiutando le famiglie rom e povere sfollate a Lezhe.

Continua la distribuzione di pasti pronti e/o caldi coperte, acqua kit igienici e quant’altro necessario segnalato dai team sul campo.

Altri 5 team di Caritas Albania stanno portando avanti una mappatura dei bisogni nelle altre aree colpite secondo le procedure previste da Caritas Internationalis. I 5 team sono composti da operatori della Caritas Nazionale e delle Caritas diocesane albanesi con il supporto dei rappresentanti di Caritas Italiana, Austria e CRS (stati Uniti). Sono decine i paesi non ancora visitati ed ingenti i danni. Migliaia di persone sono in strada e fuori casa.

E’ iniziato inoltre un lavoro di accompagnamento e ascolto delle famiglie e persone colpite dal Sisma, al fine di creare un clima di relazione con queste famiglie.

Il Presidente della Conferenza Episcopale Albanese ha raccomandato la massima collaborazione con la Caritas Albania e la Caritas Diocesana di Tirana Durazzo, evitando iniziative individuali e non coordinate.

Il lavoro di assistenza alla popolazione si attuerà tramite la rete delle parrocchie e missioni; tutte le progettualità verranno costruite assieme a loro, all’interno di questo coordinamento.

Seguiranno a breve notizie più dettagliate sui bisogni che emergeranno dal lavoro odierno di mappatura e rilevazione delle necessità emergenti dalle differenti località colpite dal sisma.

Per Caritas Albania e Caritas Italiana rappresenta un grande valore il legame storico e le collaborazioni intrattenute con molti missionari e Diocesi e questo sarà un elemento qualificante di aiuto alla popolazione fortemente colpita da questi drammatici eventi. Per ora, e durante tutta la fase di ricognizione e organizzazione, l'unica forma di aiuto utile sono le donazioni effettuate sui canali di Caritas Italiana:

Caritas Italiana (Via Aurelia 796 - 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o donazione on-line a questo link, o bonifico bancario (causale Albania/Terremoto novembre 2019) tramite:

• Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma –Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111 • Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474 • Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013 • UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119


0 visualizzazioni